VISITARE GRADO CON I BAMBINI – L’ISOLA DEL SOLE

VISITARE GRADO CON I BAMBINI – L’ISOLA DEL SOLE

22/01/2018 0 Di MammaCheViaggi

Abituati alle chiassose, seppur belle, spiagge venete o romagnole, basta andare un po’ più in là, spingersi dove spesso tira la bora, ma fermarsi poco prima, per scoprire un posto incantevole, quasi fuori dal tempo, dove respirare un’aria già quasi straniera. Parlo di Grado, l’isola del Sole del Friuli. E per visitare Grado con i bambini basta poco, perchè l’isola è davvero a misura di bambino.

visitare grado con i bambini - passerella

Un ponte mobile collega Grado alla terra ferma, un insieme di piccole isole formano la laguna, dove ammirare canneti e canali a piedi o in bici. Spiagge dorate rivolte a sud e baciate dal sole le hanno conferito il nome di Isola Del Sole, e se decidete di visitare Grado con i bambini capirete meglio il perchè.

PERCHE’ VISITARE GRADO CON I BAMBINI

LA SPIAGGIA

Quando si decide di visitare Grado con i bambini la prima cosa che si fa è correre sulle sue spiagge.
Il lido principale costeggia Viale Regina Margherita arrivando fino a Grado Pineta e consiste in 3 km di spiaggia.
I bambini qui sono davvero sicuri. Il mare ha un fondale basso ed è bandiera blu ininterrottamente dal 2000.
Essendo le spiagge rivolte a sud sono sempre coperte dal sole, e per avere un po’ di ombra bisogna spostarsi sul lungomare. Le spiagge sono ampie e con ombrelloni piuttosto distanziati tra loro. La sabbia è fine ed è molto ben attrezzata con giochi per bambini, ristoranti, servizi igienici e tutto quel che serve.
In estate è anche presente l’animazione per i bambini.
Un motivo in più per visitare Grado con i bambini è che, viste tutte le caratteristiche gli è stata assegnata la bandiera verde dai pediatri.

La lunghissima spiaggia è delimitata da una passeggiata che costeggia tutto il mare ed il centro. Le macchine di passaggio sono davvero poche mentre molte sono le zone pedonali.

visitare grado con i bambini - spiaggia
IL CENTRO STORICO

Per visitare Grado con i bambini è possibile utilizzare la passeggiata pedonale che collega le spiagge al centro storico, oppure le varie piste ciclabili disponibili. In centro si possono vedere scorci davvero molto belli camminando tra le calli, e si ammirano negozietti e ristoranti tipici che contraddistinguono questà località di mare.
Il campo dei patriarchi, la basilica paleocristiana di Sant’Eufemia con annesso il battistero ottagonale e piena di mosaici in stile bizantino e colonne marmoree e la basilica di Santa Maria delle Grazie. A fianco della basilica di Sant’Eufemia si trova un campanile sulla cui cuspite si trova la statua di San Michele.

visitare grado con i bambini - centro storico
LE TERME MARINE E IL PARCO DELLE ROSE

Quando siamo venuti a vistare Grado con i bambini non pensavamo ci saremmo trovati di fronte un’isola così adatta alla loro salute. Qui infatti, oltre alla bandiera verde che la rende un’isola salutare per i più piccoli, ci sono anche delle terme che utilizzano l’acqua dell mare in modo curativo. Lo stabilimento balneare fu voluto dai nobili asburgici che soggiornavano spesso in questo luogo.
Poco lontano si trova anche un enorme parco verde con un grande parco giochi per i bambini. Il parco delle rose.

IL PORTO E L’ISOLA DI BARBANA

Passeggiando per l’isola di Grado è incantevole ammirare le barche dei pescatori insieme alle barche più lussuose nel porto. Il passato ed il presente si fondono creando un’atmosfera magica. Sarà che i porti mi sono sempre piaciuti e le barche dei pescatori mi creano calma. Li immagino in mezzo al mare calmo mentre pescano baciati dal sole. La realtà è ben diversa, ma questa è la sensazione che creano a me.
Per una giornata alternativa, dal canale della schiusa è possibile partire per andare a visitare l’isola di Barbana, sede di un santuario sede di una comunità di Frati Minori Francescani. La storia racconta che molti anni fa, una violenta mareggiata minacciò Grado e che, al termine della tempesta vicino ad alcune capanne di due eremiti, venne ritrovata un’immagine della Madonna trasportata dalle acque. Qui venne fatto costruire un come ringraziamento alla Madonna per aver salvato la città, e da quel momento l’isola è destinazione di molti pellegrinaggi.

visitare grado con i bambini - porto
COME ARRIVARE

Dall’autostrada A4 si prende l’uscita Palmanova. Si passa il sito archeologico di Aquileia, patrimonio dell’umanità dell’Unesco, finchè non ci si trova su una striscia di terra circondati da cielo, mare e terra. Siete giunti a Grado.

DOVE DORMIRE

Noi abbiamo alloggiato all’hotel La Sirenetta, camere spaziose, pulizia e gentilezza del personale. Abbiamo anche mangiato qui e ci siamo trovati molto bene. L’hotel si trova proprio di fronte alla spiaggia, quindi è sufficiente attraversare la strada poco trafficata per essere già sulla passeggiata di fronte al mare.

Se quello che hai letto ti è piaciuto, ti è stato utile, o se vuoi aggiungere qualcosa, lasciami un commento qua sotto. Mi farebbe molto piacere.