Chi Sono

Benvenuto nel mio blog. Mi chiamo Simona e sono una mamma.

MAMMACHEVIAGGI

Nonostante sia una chiacchierona non amo particolarmente parlare di me. Sono una persona piuttosto riservata e diffidente ma se poi mi sciolgo.. è la fine!
Se però si parla di viaggi sono pronta a buttarmi nella conversazione senza alcun problema. Amo organizzare viaggi, amo ascoltare chi li ha fatti e ha voglia di raccontarmi cosa ha visto e cosa ha fatto.
Mio marito è ormai rassegnato all’idea di vedermi con una guida turistica in mano o a spulciare qualche informazione su internet per una qualche destinazione in cui verrà trascinato insieme ai nostri piccoli.

Cerco voli e appartamenti o hotel che soddisfino le nostre esigenze, confronto orari, posizione della sistemazione, incastro transfer. Organizzare mi piace forse ancora più che viaggiare, perchè tanto, alla fine, è un po’ come se il viaggio lo hai già iniziato.
In tutto questo organizzare rientrano le necessità di due bambini che si, stanno crescendo, ma che restano comunque bambini e che hanno bisogno dei loro tempi.
Quando viaggiamo cerchiamo di vedere il più possibile ma senza fretta, godendoci gli attimi e soffermandoci su quel che in quel momento ci piace. Che può essere anche un parco giochi fuori da un museo.

Ritengo che viaggiare sia sempre crescere ed imparare, per questo non ci piace molto stare fermi in un posto anche se, si sa, a volte si ha bisogno del riposo più completo magari sdratiati al sole in una qualche spiaggia.

Perchè dico spiaggia?.. perchè il mare fa parte di me e di tutta la famiglia. Tra il mare e la montagna scegliamo sempre il mare perchè ci fa stare bene. Ogni volta che passiamo per il mare registriamo il suo rumore, per riascoltarlo nei momenti più difficili dell’anno.

In viaggio viviamo, osserviamo, fotografiamo, spesso prendendo in braccio il più piccolo o facendo una pausa di riposo per la gambette corte dei nostri bimbi. La vita di un genitore in viaggio include i momenti belli ma anche quelli più faticosi dei litigi tra fratelli, e la stanchezza di due bambini.
Include anche il cercare cosa mangiare. Si perchè un’altra particolarità della nostra famiglia è quella di adorare il cibo! Ci piace il cibo buono, ci piace assaggiare le tipicità del luogo che visitiamo, anche stando attenti a cosa si ingerisce. Perchè tra un’intolleranza e un’allergia tocca pure non esagerare con cose troppo diverse dalle nostre.

Alla fine ci riteniamo una famiglia normale, come tante, che cerca di viaggiare il più possible con tutti i limiti che ha una famiglia qualsiasi.

Perchè questo blog?

Il mio blog parla di posti da vedere e di cose da mangiare, perché ai miei figli e a me piace molto il cibo buono, a portata di famiglia. 

Ho deciso di scrivere perché quando la famiglia si allarga si hanno molti timori. C’è chi dice che la propria vita non cambierà di nulla, che continuerà a fare le cose esattamente come le faceva prima.

Lo pensavo anche io. Finché non sono arrivati loro.

Loro mi hanno sconvolto la vita. Hanno cambiato tutte le mie priorità.

Certo, ci vuole organizzazione e bisogna adeguarsi ai loro tempi, ma alla fine della giornata, anche di quelle più faticose, ti senti ripagata di tutta la fatica. Il loro sorriso, la loro gioia, il fatto che sai che in fondo si sono riempiti di conoscenza, ti fanno stare bene. Anche se magari strisci i piedi per la stanchezza.

Questo blog descrive tutto questo. Le mie passioni e le loro. La voglia di condividere quel che vedo e ciò che mangio cercando di spiegarlo dai miei occhi e da quelli dei miei figli.

I pensieri che ogni mattina mi fanno svegliare, e mi fanno accendere il cervello.

E così inizio a pensare a quale potrebbe essere il prossimo luogo da visitare e conoscere, che sia vicino e possibile, o un sogno per il momento ancora troppo lontano.

 

Se vuoi scrivermi per informazioni, per curiosità o per collaborazioni, mi trovi qui: 

e_mail: Mammacheviaggi@gmail.com 

Facebook: Mamma Che Viaggi- Blog di viaggi e di pancia

Instagram: @mcv_life